Gothic Lolita: dolls, dress, manga…

Sull’Espresso di qualche tempo fa, nella sezione dedicata alla società, c’era un articolo abbastanza ben fatto sul fenomeno delle Gothic Lolita.

Loli1.jpg

Il fenomeno nasce in Giappone e si sviluppa presto in tutto il mondo, coinvolgendo i settori più disparati. A noi interessano i tre principali: moda, manga e bambole. Questi tre elementi sono assolutamente indivisibili: le ragazze giapponesi, ispirate principalemte da alcuni manga, hanno iniziato a vestirsi come bamboline dell’era vittoriana reinterpetandole in chiave dark!

Loli2.jpg

Molte cantanti e molte attrici si sono concesse il vezzo di tuffarsi in questo mondo, la mia preferita è senza dubbio Pauley Perrette nel suo personaggio “Abby” in N.C.I.S. Ne hanno fatto una bambola – action figure davvero bruttarella, ma le potenzialità per una degna creatura in vinile ci sono tutte!

Abby.jpg

Abby2.jpg

Abby3.jpg

Personalmente, se avessi quelche anno in meno, sarei molto attratta da questa corrente, che ora spospola anche in Europa e ha fatto di Parigi il nuovo centro gravitazionale con negozi ad hoc per chi vuole comprare abiti confetto arricchiti di pizzi e merletti! Esiste anche un sito interent della Fanzine del gruppo che organizza conventions ed eventi: http://empiredentelles.livejournal.com/.

Tutto nasce quindi dai fumetti che per le loro protagoniste si ispirano a bambole antiche reinterpretate e che ora influenzano le bambole delle nuove generazioni: Blythe, Pullip e decine di altre nuove viniliche entità si presentano al mondo dei collezionisti… ed è difficile resistere!!!

Loli4.jpg

Loli5.jpg

Loli6.jpg

 

Loli7.jpg

Loli8.png

Loli9.jpg

lolim.jpg

lolim2.jpg