Abby Sciuto doll

Carissimi, dopo tanto tempo, eccomi qui con una carrellata di OOAK ispirate a una delle protagoniste del telefilm N.C.I.S.

Abby è uno dei miei personaggi preferiti e tra i miei infiniti progetti, c’è anche quello di creare una OOAK con le sue fattezze. Per ora mi limito ad ammirare i meravigliosi lavori di altri artisti e voglio condividerli con voi.

Abby1_Close1.jpg

Abby%20Sciuto%20Face.jpg

Abby.jpg

SHANNON CRAVEN

Abby_Closer.jpg

Sono ben accetti commenti degli autori che non posso ricollegare alle foto, alcune salvate da tanto.

Ho utilizzato le foto senza scopo di lucro, ma solo per divulgazione. Non sono l’autore delle bambole né delle foto e sarei felice di abbinare ad ogni foto l’artefice del capolavoro!!!

 

Il grande e potente Oz

Il 7 marzo è uscito il film che narra le vicissitudini del Mago di Oz che stanno (starebbero) alle origini del famoso libro.

Potremmo definirlo un prequel.

Sicuramente prima o poi mi guarderò il film, per il momento mi limito a gustarmi le linee di bambole ispirate ai personaggi.

La Disney non si è fatta scappare l’occasione di produrre una nuova serie di bambole e devo dire che ha fatto, almeno dalle foto che circolano in rete, un ottimo lavoro.

evanora.jpg

glinda.jpg

strega.jpg

Esiste poi la linea di James Franco. Più o meno la stessa idea ma interpretata in modo leggermente diverso.

gruppo.png

Chi dei due si sia ispirato all’altro non si può dire, ma entrambe le linee sono molto carine e se mi capiterà comprerò qualche esemplare!!!
D’altra parte, il Mago di Oz mi ha sempre affascinata, non tanto il libro in sé (che ho letto e mi è piaciuto), ma i gadgets che ne sono scaturiti.

Ho una Barbie as Dorothy e anche il palazzo verde delle Polly Pocket e mi piacerebbe ampliare la collezione!!!

ozpolly.jpg

ozpolly2.jpg

Per esempio con questi:

hkwiz.jpg

O questi:

magoozmrpotato.png

Mostra scambio del giocattolo a Cavatigozzi

Domenica 15/04/12
Un Milione di Giocattoli
Mostra Mercato del giocattolo d’epoca e da collezione
Frazione Cavatigozzi – Palestra Comunale
Orari: 10:00 -17:00 Ingresso gratuito
Info: Ass. Italiana Giocattolo d’Epoca
Sig. Cavazzoni. Tel. 0372.35697 Tel 349.86.69.571

 

Ci sarò anche io con tante cose: libri antichi di favole, album, figurine, bambole, abitini Barbie, macchinine e giocattoli vintage.

Alcune cose le vedete in anteprima nel mio Negozietto, altre saranno una bella sorpresa!
Prezzi pazzi e occasioni d’oro!!!!

Vi aspetto!

Buona Pasqua!!!

Mattel, nel tempo, non si è lasciata sfuggire l’occasione di produrre e commercializzare alcune Barbie in tema Pasquale.

Normalmente sono bambole per la Play Line, molto semplici, con frivoli abitini primaverili e ispirati alla festività. In alcuni casi la Barbie è accompagnata da una delle sue sorelline, che, perfettamente coordinata nell’abito e negli accessori, regge un cestino o coccola un coniglietto.

Io ne ho una sola, che mi è arrivata da un vecchio lotto americano, ed è molto carina.

 

1997-GS-Easter-EggHunt.jpg

Easter%20Bunny%20Fun.jpg

Easter-Barbies-thru-1999_sm(2).jpg

 

Non mi dispiacciono neanche le Springs Avon, Barbie ispirate alla primavera e fatte in esclusiva per la famosa casa produttrice di cosmetici: hanno abitini freschi e floreali che si intonano bene anche con uova e festività Pasquali.

 

Avon-Spring-Barbies-m.jpg

 

Ovviamente esistono le uova di Barbie e anche l’Uovissimo (enorme involucro di plastica pieno di pink-doni!).

Non mi resta che augurarvi un’Ottima Pasqua in compagnia della nostra amica rosa!!!

Barbie su L’Espresso 2011

 

Ancora una volta l’immagine di Barbie viene associata dai media alla chirurgia estetica e (soprattutto!!!) ai suoi eccessi. Su l’Epresso di qualche tempo fa si parlava di come il corpo di uomini e donne sia ormai divenuto un oggetto che si può (e sembra “si deve”) modificare a piacimento, per raggiungere canoni estetici che ci si autoimpongono e/o che ci vengono imposti da qualcuno.

Tra le altre cose, si fa riferimento alla psicoanalista Alessandra Lemma che, nel recente studio “Sotto la pelle”, ricorda come tra le bambine sia consueta la frase “Voglio i capelli come Barbie”.

L’articolo sostiene che il “modello Barbie” (la fortunata bambola della Mattel) si ritrova in modo evidente nella galleria  di immagine proposte  dal reportage. Cito inoltre: “I corpi postmoderni sono accompagnati da fantasie di modificazione di sé che s’ispirano a fantasie infantili, vissuti adolescenziali, relazioni sentimentali  con il proprio Olimpo di dive e divi…”.

Non sono psicologa, ma questa teoria un po’ inizia a stufarmi, non sono affatto convinta che tanti problemi delle donne (ma pare anche di alcuni uomini) nascano dalla Barbie.

Barbie è un giocattolo e per me, come per la maggioranza di chi ci ha giocato, è e rimane un giocattolo, senza implicazioni particolari.

Ammetto che, forse, in chi ha una fragile autostima e altri problemi psicologici, possa assumere altre connotazioni, ma la smetterei di trovare in una bambola le radici della superficialità della generazione di giovani che si lasciano sedurre dalla chirurgia plastica o che ogni giorno combattono contro disturbi alimentari di ogni tipo.

Vogliamo fare un esamino di coscienza e iniziare a chiederci dove si nasconde il vero responsabile? I genitori dove sono quando i figli hanno problemi? Che valori inculcano loro?

 

 

B Fan Club.jpg

Nuove Fashionistas 2011

Vedo su Sky la pubblicità delle nuove Barbie Fashionistas…

Strana idea ha avuto la Mattel o almeno così mi sembra: sono bambole a cui puoi (ovviamente) cambiare i vestiti, ma anche lasciarle sempre vestite uguali e limitarti a cambiare loro la testa…

Insomma sembra, ma potrei sbagliare quindi vi chiedo conferme, che nella confezione ci sia una barbie fashionistas, con abiti e accessori, più una testa-busto a incastro per cambiare i connotati alla pupa… sembra proprio che questa testa (cava) in più, si incastri sulle spalle della bambola e sia quindi possibile mettere la testa di Cutie sul corpo di Barbie e viceversa. Niente di nuovo se pensiamo che le bimbe lo fanno da decenni… forse la novità sta nella sicurezza con cui da oggi si potrà fare: nessun timore di rompere i pirolini del collo e la certezza di far ritornare all’origine la propria Barbie con un clic!

fashionistas.jpg
fashionistas2.jpg

Sweet Talkin’ Ken

E’ recentemente uscito in Italia un nuovo Ken. Parlante.

Da sempre Ken, il fidanzato-sfidanzato-rifidanzato di Barbie, non cattura per carattere e personalità, ma credo che con questo nuovo bambolo… si sia un po’ toccato il fondo. Il mold del viso non ha nulla di nuovo, il corpo è rigido, il meccanismo elettronico che contiene ne impedisce un uso puramente ludico (non può nemmeno accompagnare Barbie in piscina, altrimenti l’acqua gli causerebbe un comprensibile calo di voce!!!), insomma… non un granché mi sembra… In più, e chi ha visto la pubblicità in tv non potrà che essere d’accordo, la sua voce è così noiosa, così piatta, così… insomma, anziché migliorare con l’età, il nostro cade sempre più in basso.

Non che Barbie nel tempo abbia parlato di cose molto interessant a dire il vero… principalmente di thé, pasticcini e shopping…

Perla tecnica: la bambina registra sul bambolo le frasi che preferisce e lui le pronuncia-ripete con una voce maschile al bisogno.

La bambola parlante per Mattel è una fissa fin dagli anni ’60/’70, ma se i primi tentativi sono riusciti bene e sono ora perle per collezionisti (pur nella loro semplicità, all’epoca le frasi erano preregistrate e standard, pronunciate tirando una cordicella o schiacciando un pulsante), l’ultimo nato non credo andrà a ruba nei negozi.

ken_registratore.jpg

 Foto by Pamyfashondolls.

Strategia Mattel?

Nel numero di gennaio 2011 di Barbie Magazine, che ho preso per la splendida custodia per Nintendo DS, ho notato con curiosità che le pubblicità riferite alle  nuove uscite Mattel si riferscono a oggetti usciti sul mercato mesi e mesi fa…

Le nuove Fashionistas: Sweetie, Sassy, Sporty e Cutie. La seconda edizione di queste bambole posable è sugli scaffali (e sulle mie mensole) già da mesi, ma è presentata sul magazine come novità…

Stessa cosa per Barbie loves 500, Barbie Videogirl e Una casa da sogno (che addirittura richiama la casa di Barbie con ascensore degli anni ’70… sai che novità…).

Per finire !Il nuovissimo camper di Barbie”… regalo di compleanno per un’amichetta di mia figlia a ottobre…

Chissà… forse da agosto (e anche da settembre 2009, visto che Barbie con la 500 Fiat era a casa nostra in quel periodo…) per l’Italia non è più uscito nulla di nuovo (e tutto ciò sarebbe molto triste!) oppure in Mattel ci deve essere una strategia di marketing strana e incomprensibile ai più… Che fine hanno fatto le Model Muse? La Barbie di Toy Story 3? Per non parlare di quelle da collezione…