L’Ottocento tra pizzi e crinolina

Fino al 12 giugno una mostra molto interessante è allestita a Rovigo: L’Ottocento elegante. Arte in Italia nel segno di Fortuny.

30 anni di moda ispirata ai quadri dello spagnolo Mariano Fortuny.

Salotti, dame e pizzi, merlett, sbuffi… e per noi collezionisti e creatori tante fonti di ispirazione!!!  

rovigo.jpg
rovigo2.jpg

Il fumetto tra sacro e profano…

Trovo su L’espresso due recensioni a fumtti che stanno agli antipdi, ma che mi incuriosiscono…

Faccio un po’ di ricerche e la curiosità cresce a mille!!! Il bello di Internet è che da uno spunto ne escono altri e poi altri e altri ancora!

Ecco quindi che cercando Il libro della Genesi illustrato da Robert Crum, trovo prima un sito fantastico sui fumetti (a cui vi rimando per la più che esauriente rcensione http://www.comic-soon.com/fumettidicarta/?p=2024 ) poi trovo un omonimo libro, ma illutrato da Marc Chagall: direi che sono due acquisti obbligati!

crumb_cover_big-233x300.jpg

E dopo l’acqua Santa, ecco il “diavolo”: si intitola “La Mano” e prende spunto dal caso Cesare Battisti. Esce a puntate in Francia ed è opera di Philippe Thirault e Alberto Pagliaro. In Italia avrano il coraggio di pubblicarlo? Chissà… tenete d’occhio il sito del disegnatore e lo saprete!

http://premiataofficinapagliaro.blogspot.com/2011/02/la-mano-thirault-pagliaro.html

copertina mano.jpg
chagal.jpg

Toys of the Avant-Garde

Si è chiusa il 30 gennaio u.s. la mostra Toys of the Avant-Garde, una rappresentazione collettiva di come il gioco, i giocattoli, nascondano in sé arte e simbolismo e mille diverse interpretazioni psicologiche.

Alcuni tra i più grandi artisti si sono espressi su questo tema: Klee, Depero, Balla, Munari e molti altri.

mpm_picasso_toy_car.jpg
toys.jpg
toys3.jpg

Bambole, giocattoli e marionette protagonisti al Museo Picasso di Malaga lasciano il ricordo i questa iniziativa anche su catalogo.

toys2.jpg
A proposito di Avant-Garde, nemmeno lei poteva mancare (su Flickr):
toysbarbie.jpg

 

Sul velo

Sugli scaffali di una libreria ha attirato la mia intenzione il libro “Sul velo” di Marnia Lazreg, con introduzione di Concita De Gregorio e Nicla Vassallo.

Si tratta di lettere aperte alle donne musulmane e domande scomode a cui poche di noi (forse)  saprebbero rispondere… tipo: noi, così emancipate, sotto che veli ci nascondiamo?

Uno potrebbe essere anche Barbie, amata e collezionata, vestita, trasformata e ammucchiata.

Banale? Forse, ma è giusto dire che quel che mi ha colpito sullo scaffale, non è certo il discorso filosofico-antropologico sul velo, l’Islam o il ruolo della donna nella società moderna, ma la Barbie nuda che svetta in copertina coprendo il viso – burqa fiorito alle sue spalle!

sul velo.jpg