L’anno che verrà

Questa mattina ho risentito una vecchia canzone e ci ho visto molto della situazione attuale…

Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po’
e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò.
Da quando sei partito c’è una grossa novità,
l’anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va.

Si esce poco la sera compreso quando è festa
e c’è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra,
e si sta senza parlare per intere settimane,
e a quelli che hanno niente da dire
del tempo ne rimane.

Ma la televisione ha detto che il nuovo anno
porterà una trasformazione
e tutti quanti stiamo già aspettando
sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno,
ogni Cristo scenderà dalla croce
anche gli uccelli faranno ritorno.

Ci sarà da mangiare e luce tutto l’anno,
anche i muti potranno parlare
mentre i sordi già lo fanno.

E si farà l’amore ognuno come gli va,
anche i preti potranno sposarsi
ma soltanto a una certa età,
e senza grandi disturbi qualcuno sparirà,
saranno forse i troppo furbi
e i cretini di ogni età.

Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico
e come sono contento
di essere qui in questo momento,
vedi, vedi, vedi, vedi,
vedi caro amico cosa si deve inventare
per poterci ridere sopra,
per continuare a sperare.

E se quest’anno poi passasse in un istante,
vedi amico mio
come diventa importante
che in questo istante ci sia anch’io.

L’anno che sta arrivando tra un anno passerà
io mi sto preparando è questa la novità

In grassetto la parte più bella…

Leggins di qua, leggins di là…

Un tempo si chiamavano fuseaux, oggi leggins Direttamente dagli anni Ottanta tornano quei pantaloni-simil-collant che Madonna indossava in ogni occasione e che tutte le ragazzine (sia paninare che tamarre…) sfoggiavano con tacchi a spillo o scarpe da ginna. Da abbinare a maxi pull o ad abiti anni Sessanta, a mise stile impero, a minigonne o sfavillanti abiti di paillettes.

 

Potevano le nostre dolls rimanere indietro allora come oggi?!?!? Purtroppo non ho trovato foto decenti della mitica Barbie Rock Star…

 madonna 1985.jpg hard-rock-cafe-barbie-doll-275.jpg leggins.jpg

madonna 1985.jpghard-rock-cafe-barbie-doll-275.jpgleggins.jpg

 

Ero una ballerina…

Questa mattina alla radio hanno trasmesso una vecchia canzone anni ’80 e ZAC! Un flash! Sono improvvisamente tornata nella palestra del Romagnosi quando, con 3 mie compagne di classe, preparavo il saggio di ginnastica di fine anno… Compito: allestite un balletto!!!!

 

Beh, forse non avete presente, ma vi giuro che facevamo spanciare, con nastri, birilli, cerchi e capriole… Mi sentivo molto quella tipa dei cartoni animati… come si chiamava???? Ah sì… Hilary!!!

http://www.youtube.com/watch?v=R4VOYDfue9E   

 

Siccome la Prof. di ginnastica era fissata, i saggi erano 2: uno per la fine del primo quadrimestre e uno per fine anno… queste le nostre 2 musiche: Belinda Carlisle con Heaven is a place on earth e Lucio Dalla con… Attenti al lupo (!!!)

 

http://www.youtube.com/watch?v=VQahvFdQVu8

  

http://www.youtube.com/watch?v=GdthX65CMp4

 

 

Photocontest 2008 – II Edition

Ragazzi, ci siamo…

Sta per ripartire il Photoscontest per l’elezione della modella del’anno.

Info, regolamento e news su http://xoomer.alice.it/photocontest/?pmk=site_xoom

Mandate una mail all’organizzazione e chidete tutte le info che vi servono per partecipare!!!

Iscrizione entro il 10 novembre!!! 

Foto di Giuseppe Balzarotti Ed. 2007

Dalla Russia con amore?

Girovagando su Google ho trovato (e non so più nemmeno come…) il sito dell’artista russa Yuli Yalanina. 

 

Utilizza le bambole per le sue ambigue creazioni a metà strada tra la sensualità perversa e l’ingenuità.

 

Le trasforma in creature a metà strada tra l’umano e l’animale, in una natura scarna e inquietante.

 

A me non piace granché, ma lascio a voi l’ultima parola…

Questo il suo sito: http://www.yuliyalanina.com/

 

Teddy Bear alla moda…

Un orsetto decisamente deluxe quello che Steiff (http://www.steiffusa.com/) produce in esclusiva per Neiman Marcus (http://www.neimanmarcus.com/search.jhtml?N=0&Ntt=bear&_requestid=12851).

Creato dallo stilista Karl Lagerfeld a sua immagine e somiglianza, l’orsetto è ironico e perfetto: vestito esattamente come l’icona dello stile che deve rappresentare, indossa occhiali da aviatore, giacca di lana, camicia in popeline con bottone trompe l’oeil, cravatta gioiello, cintura con Swarovski originali, pantaloni e stivali.

E’ fatto in fine alpaca, con arti posizionabili e vi arriverà a casa in una lussuosa scatola regalo con piedistallo nero in plexiglas e certificato di autenticità.

Costo 1.500 dollari per ognuno dei 2.500 esemplari prodotti.

50 anni di collant!

Alla settimana della moda di Milano sono stati celebrati i 50 anni del collant! Bellissimi ed eleganti, in 1000 varianti diverse, la fanno da padrone da mezzo secolo!

Su donne e bambole…

145727019.jpg997574700.jpg2023122289.jpg2000366319.jpg330271555.jpg

Bamboletta collant.jpg  bluegirl.jpg  collant-golden-point.jpg  givenchy.jpg  dynamite trio.jpg

La prima foto la trovate qui: flickr.com/photos/12502324@N08/1791664821/ LanyLane

Chi si loda si imbroda!

Ma chi se ne importa!!!

In occasione del #50 della News DCCI, Daniela scrive un post sull’unica fanzine per appassionati dollofili italiani in italiano.

Anche io faccio parte, divertendomi da pazzi e finché qualcuno non mi caccerà, dello staff!

Leggete qui: http://dollculture.blogspot.com/2008/09/doll-news-turns-50-cover-preview-doll.html

La mia Salomè ooak

Oggi sono a casa dal lavoro, così mi dedico con un po’ di calma al mio blog.

In particolare ho scritto tutti i passaggi che hanno portato alla creazione dell Salomè che ho presentato al Contest “Dirty Dancing” in occasione della Fashion Dolls Convention 2008 di Rimini, organizzato dalla bravissima Marinella.

Per leggerli è sufficiente andare nell’album delle mie creazioni e sfogliarle singolarmente.

Per gustarvi un ottimo resoconto della giornata cliccate su http://xoomer.alice.it/lilysdolls/rimini2008a.htm