La ballata delle prugne secche

Dopo Giulietta Sqeenz (vedi post!) mi sono letta anche l’opera prima di Pulsatilla. E’ una sorta di diario-autobiografia-blog cartaceo in chiave umoristica. “Addentare un sacherino mignon, sentire lo schiaffo del cioccolato, l’onda di zucchero, lo squagliamento sotto la lingua, il bolo saccarino che scivola in gola. Io vivo per quel momento. E per pochi altri momenti significativi. Dovevo nascere con qualche secolo d’anticipo: banchetti madornali fino a stonarmi le cervella. Per me la quantità di cibo ingeribile non ha limite teorico. La dieta non è cosa mia, e neanche sudare sotto il sole per abbronzarmi è cosa mia, a onor del vero niente di ciò che richiede pazienza è cosa mia, inclusa la messa in piega col phon (soprattutto). Invece nel Settecento zac, infilavi il parruccone bianco e passava la paura. Sono nata nel secolo sbagliato, semplicemente.” GLAB! La descrizione mi calza a pennello… Pulsatilla?!?!?! Saremo mica parenti?

Una nuova arrivata!

Non che sia proprio nuova, l’ho comprata l’anno scorso in offerta in un Centro Commerciale della mia zona.

 

Non mi ero ancora decisa a deboxarla, perché non avevo tempo di fare le foto.

 

Qualche giorno fa l’ho liberata dalla sua scatola (molto carina, a dire il vero…) e l’ho fotografata. La bambola è una Barbie Princess of Ancient Mexico del 2004. Mi piace davvero tanto, è ben rifinita e anche l’abito è carino.

 

Indossa pure un paio di scarpette di nastro, sicuramente niente a che vedere con un paio di Manolo, ma tant’è…

 

I gioielli sono, come al solito, un po’ dozzinali, ma nulla riesce a rovinare il viso bellissimo della Barbie.

 

Per le mie foto dovrete aspettare ancora un po’, intanto vi metto quella ufficiale Mattel.

 

www.barbiecollector.com

Fa parte della Serie Dolls of the World – The Princess Collection.

Nel retro della scatola, ci sono un paio di disegni che raffigurano la principesse nelle sue attività quotidiane e una foto di 3 bambole della serie, tutte bellissime. In più in Inglese, Spagnolo, Francese e Portoghese trovate una breve descrizione della vita della principessa.

“La potente civiltà Azteca ha dominato l’America centrale dal 1428 al 1521 circa. Una giovane ragazza dai lunghi capelli neri e dagli intensi occhi bruni vive nel palazzo reale, a Tenochtitlan, la capitale. Ama molto camminare nella campagna, dove la vegetazione è verde. Qui incontra superbi animali come i giaguari, i colibrì, le aquile e i lama. A volte, invece, preferisce restare al palazzo e giocare a “patolli”, un gioco da tavola simile al backgammon.” (questa la mia traduzione dal francese!) 

E’ una Platinum Label, ne esistono quindi non più di 1000 esemplari al mondo (o almeno così recita la scatoletta…).

Barbie sempre più famosa!

Da qualche tempo  alcune mie amiche bambolare sono oggetto di morboso interesse da parte della stampa… Guardate un po’ qui: http://thebarbiedays.ilcannocchiale.it/?YY=2008&mm=8&dd=8

 

http://thebarbiedays.ilcannocchiale.it/?YY=2008&mm=8&dd=20

 

http://www.webalice .it/pisapia/ RAINEWS1. htm

 

La Mia Prima Barbie + bambolina in edicola

Con un certo ritardo vi comunico che in edicola, in allegato al numero di agosto del giornalino “La Mia Prima Barbie” c’è una graziosissima fatina della serie Mariposa.

 

Appena l’ho vista l’ho presa, credendo che fosse un’esclusiva… dopo qualche ora al Panorama ne avevano in scaffale una dozzina, in modelli diversi, a 4,90€…

 

Considerando che io ho pagato anche una rivista che non mi interessa minimamente, potete ben pensare che ho fatto il mio solito affarone!!!

 

Va beh… almeno la fatina è molto carina: ha i capelli rosa e può essere usata anche come (ingombrantissimo) portachiavi!

 

Devo ancora decidere se e quando la libererò dal suo ovetto di plastica!

 

Nella foto (presa da ebay) un trio di fatine Mariposa!