Barbie in edicola 2… la vendetta!

Allora… ho comprato Barbie Magazine di agosto e devo dire che la Barbie allegata è davvero bellina!

 

Si chiama “Barbie Fantasia” e riprende il personaggio del nuovo fumetto che si trova all’interno del giornalino.

 

La ragazza ha una tenuta sportiva con pantaloni neri a bande fucsia, un bellissimo golfino nero con cappuccio e un improbabile top dorato! Il tutto correlato da un paio di enormi scarpe ginniche e una borsetta nera. In omaggio nella scatola una spazzolina tonda fucsia.

 

Cosa sì: il corpo bb,  capelli morbidi e folti, rifiniture del golf (la passamaneria dorata sembra una vera cerniera!), la borsa alla moda e il trucco glitterato.

 

Cosa no: la scalatura orrenda dei capelli e le enormi scarpone con calzino inglobato!!!

 

Curiosità: le fibbie della borsetta da una parte sono dorate, dall’altra nere… tanto per risparmiare su qualcosa!

 

Insomma, alla fine, direi che è molto meglio di certe play line che troviamo nei negozi!

 

Barbie in edicola

Allegato al n. 210 di Barbie  Magazine trovate,  a €9,90…, una carinissima Barbie! Bionda, trucco glitterato e corpo bb la tipetta indossa un bel completino sportivo nero e fucsia. Carina anche la scatola, che comunque io demolirò per estrarre la doll e metterla in esposizione sulle mie mensoline.

Nel marasma di “bassezze” create dalla Mattel, devo dire che questa è proprio una bamboletta carina! Ne ho presa una per me e una per la mia bimba… anche oggi mi sono guadagnata un bacio!

Metterò presto la foto nella mia collezione!

Bambole di protesta…

Più o meno un anno fa, nella giornata internazionale dedicata all’infanzia, Greenpeace mette in atto una protesta assai singolare davanti ai gradini d’accesso al Ministero della Salute russo per protestare contro gli esperimenti genetici e radiologici sui bambini.

312757500.jpg

Barattoli trasparenti che contengono bambolotti immersi nel liquido. L’idea è chiara: bambini trattati come cavie.

 

Al ristorante con la tua bambola

A New York, all’interno dell’American Girl Place (3 piani  di bambole varie a partire da 90$ e relativi accessori) c’è l’American Girl Cafè, ristorante di classe (è proprio sulla Quinta Strada!) per bambine accompagnate dalle loro bambole!

 

E allora piccoli esserini (veri o di vinile?) attorno a un tavolino sorseggiano thè (vero o immaginario?) e mangiano pasticcini (veri o in cernit?). L’immagine può essere estremamente dolce o vagamente inquietante, decidete voi!

 

Per prenotare bisogna telefonare con almeno 4 mesi di anticipo, perché nel locale sono organizzati anche numerosi eventi speciali ed è possibile portare le dolls all’hair salon per una nuova acconciatura!!!

 

http://www.americangirl.com/stores/location_ny.php

 

A Calenzano un contest “Fuori dalla cornice”…

A Calenzano (FI) il 7/12/2008 si svolgerà l’11^ National Doll Convention
di Doll Collectors’ Club Italia.

 

Tema e Titolo del contest “Out of the Frame” appunto!

 

E allora si cominci a spulciare i libri di storia dell’arte e si inserisca nel proprio percorso-vacanze almeno un museo, alla ricerca dell’ispirazione bambolara!!!

 

Questo l’invito “ufficiale”:

 

Facciamole uscire dal quadro:
Monna Lisa, la Maya desnuda, la Venere di Botticelli,
la Madonna del Cardellino, la ragazza con l’orecchino

 

di perla… Solo loro? No, togliamo dalla cornice anche Enrico VIII, il Bacco del Caravaggio, il Cambiavalute,

 

un amorino celeste, il bacio di Klimt…
E che diventino bambole!

 

 

 

Per ulteriori info sul regolamento scrivete a df@danielaferrando.com o tenete letto-sbirciato il blog http://dollculture.blogspot.com .

 

Se ne parla anche sul Forum Barbie che passione e sulla ML della CVBI.

 

Calenzano, però, non è solo contest, ma moooolto di più: è mostre, mercatino, riffa benefica – Dolls4children e tanto tanto divertimento!

 

 

 

 

624417359.jpg

Oggi è una giornata un po’ triste…

Dammi il supremo coraggio dell’Amore,
questa è la mia preghiera,
coraggio di parlare,
di agire, di soffrire,
di lasciare tutte le cose,
o di essere lasciato solo.
Temperami con incarichi rischiosi,
onorami con il dolore,
e aiutami ad alzarmi ogni volta che cadrò.
Dammi la suprema certezza nell’amore,
e dell’amore,
questa è la mia preghiera,
la certezza che appartiene alla vita nella morte,
alla vittoria nella sconfitta,
alla potenza nascosta nella più fragile bellezza,
a quella dignità nel dolore,
che accetta l’offesa,
ma disdegna di ripagarla con l’offesa.
Dammi la forza di amare
sempre  

e ad ogni costo.

Tagore

Buon compleanno nonno…

Ciao piccola Milena… 

 

Barbie vs. Bratz 1-0

Da una notizia Ansa di venerdì 18 luglio (scusate il ritardo!) risulta che la Mattel ha vinto la causa intentata alla MGA Entertainment per la “proprietà intellettuale” del brevetto Bratz.

 

Chincagiò ne ha già parlato nei post del 15.05.08 e del 28.05.08.

 

La notizia era anche su Repubblica (19 luglio 2008 pag. 36).

 

Secondo il tribunale di Los Angeles, Carter Bryant, che ha ideato le Bratz in un periodo di pausa tra due contratti con la Mattel e che ha venduto l’idea alla MGA Entertainment, ha, di fatto, tradito la Mattel.

 

Ora si parla di risarcimenti miliardari e possibile ritiro dal mercato delle 4 trasgressive testone, definite dalla Bbc online multietniche, urban e fashion.

 

Il capo della Mattel, Robert Eckert, che esulta per «l’ affermazione di un principio di correttezza imprenditoriale», pare abbia chiesto 500 milioni di dollari.

 

Ho letto anche che ora la MGA Entertainment potrebbe intentare causa alla Mattel che per  difendersi dall’enorme successo delle Bratz ha creato le My Scene, cercando di imitarne lo stile e l’immagine.

 

Il ritiro dal commercio delle Bratz sarebbe la rovina per la MGA Entertainment che con la vendita di Yasmin, Cloe, Jade e Sasha guadagna circa 1 miliardo di dollari all’ anno.

 

Allo stesso tempo la Mattel tira un sospiro di sollievo: con una  vittoria di questa portata e contando sui gadgets del nuovo film di Batman ha già guadagnato diversi punti a Wall Steet e il tracollo innescato dal calo di vendite delle Barbie sembra un po’ più lontano.

 

Come andrà a finire?

 

…Io intanto ho trovato una Bratz proprio carina e credo che la comprerò!

 

Se volete dare un’occhiata a un bel sito italiano sul fenomeno cliccate su http://xoomer.alice.it/bratzmania/ (da cui ho tratto la foto).

43db7ff933e3d3f1bdfa5c47e0a41112.jpg

yasmin_2004_prettynpunk.jpg

 

Nostalgia canaglia…

luglio col bene che ti voglio
vedrai non finira’ ia ia ia ia
luglio m’ha fatto una promessa
l’amore portera’ ia ia ia ia

 

Questa mattina in radio ho sentito un remake di questa famosa canzone dei “tempi andati” e mi è venuta un po’ di nostalgia…

 

Quando ero piccola, infatti, mentre giocavo con le mie amate Barbie e con la mia adorata sorella, ascoltavo nel vecchio mangianastri di mia mamma altrettanto vecchi 45 giri, tra cui anche “Luglio”.

 

Ho il ricordo di giornate bellissime, di mille “facciamo che”, di risate e giochi…

 

Per la cronaca passavo interi pomeriggi a giocare con le mie Barbie Hawaiane, mettendole a prendere il sole, fare surf e bere cocktails in spiaggia.

 

Le foto delle meraviglie le ho scroccate a due amici Fabio (http://www.flickr.com/photos/fabiopoptrash/) e Cristina (http://flickr.com/photos/topocri/), ma presto vi mostrerò anche le mie!

7aee1b12dc3f3be25e85010b16e1b889.jpgd545549c0ea166c3ea29e107ae11431e.jpg

 

 

E’ TEMPO DI BRILLANTINA!!!

0c167ca957ac42faff525891f8605943.jpgIo adoro il film Grease, l’avrò visto almeno 20 volte e questa primavera mi sono finalmente comprata il DVD (che non sono riuscita a vedere perché il lettore non funziona più… GRRR!!!).

 

Ho una passione smodata per le Barbie che la Mattel ha creato sulla base del film, in particolare quelle uscite nel 2008 (http://www.barbiecollector.com/ digitare “Grease” nel motore di ricerca del sito).

 

In particolare mi piace molto Rizzo, che ultimamente ho visto anche in versione ooak creata da Sabrinetta per lo swap estivo del forum “Barbie che Passione” (http://barbie.forumcommunity.net/).

 

Ecco le foto:

db38f78e17e478b1b147d06860e6454d.jpg09ddb0f9edfa8d6db846ac5a38999691.jpg

…e una promessa: prima o poi riuscirò a comprarmi tutte le Barbie della Serie… anche se sono un po’ indietro, non avendone nessuna!

 

Ecco che s’anima…

Avviso per chi è di Ferrara o zone limitrofe: il 15 luglio chiude la mostra “Ecco che s’anima…” di Carla Sautto Malfatto, artista poliedrica e persona di una dolcezza immensa!

 

 

 

20 tavole surreali e bellissime esposte alla Clinica Ferrara Day Surgery (Via G. Verga, 17 – INGRESSO LIBERO) vi faranno conoscere l’animo sensibile di una donna dotata di entusiasmo, capacità e amore per la vita.

 

Orari: da lunedì a venerdì ore 9-18 e sabato ore 9-12.30
(possono variare, verificare sempre via telefono allo +39 0532242875)

 

NON PERDETEVELA!!!!!

 

…e rimanete collegati perché tornerò ancora a parlarvi di lei!

 

a297fd3a86cac042698176714163274d.jpg

Sautto.jpg